Come scegliere la bicicletta giusta?

Come scegliere la bicicletta? Se stai pensando di acquistare la tua prima bicicletta da corsa ma non sai come individuare il modello più adatto a te, o semplicemente vuoi mandare in pensione una vecchia bici che avevi acquistato trent’anni fa perché hai voglia di metterti a pedalare in maniera più intensa, questo approfondimento è dedicato a te.

Innanzitutto valuta sia l’offerta on-line che quella dei rivenditori in carne ed ossa vicino a casa tua: una strategia iniziale molto utile è quella di verificare i cataloghi sul web per farti un’idea dei modelli, dei prezzi e delle caratteristiche a disposizione. Prendendo in considerazione i dettagli tecnici infatti potresti a prima vista trovare alcune difficoltà.

Come scegliere la bicicletta: top di gamma o modello intermedio?

Chi non è esperto di biciclette o di ciclismo non avrà disposizione tutti i parametri necessari per valutare immediatamente le differenze sostanziali tra le selle, i pneumatici, i deragliatori e così via.

Spesso i modelli sono accompagnati da descrizioni molto dettagliate che aiutano anche i meno esperti, tuttavia a volte avrai a disposizione solo un semplice elenco di componenti che ad un occhio neofita appaiono come mere sigle.

Non fermarti quindi al primo negozio che trovi ed effettua qualche confronto e qualche preventivo prima di procedere con l’acquisto: devi avere a che fare con un rivenditore serio che posso offrirti un’assistenza reale nell’acquisto del mezzo migliore per te.

Per quanto riguarda l’aspetto economico ovviamente bisogna conoscere sin da subito le proprie possibilità. È inutile sognare una bicicletta che costa più di un’automobile se il budget a disposizione è ridotto. Quando avrai stabilito la fascia di prezzo potrai iniziare una ricerca più mirata, considerando che qualsiasi produttore al giorno d’oggi ormai offre una gamma di biciclette da corsa per qualsiasi livello e per qualsiasi tasca.

Peso, dimensioni e materiali: come scegliere la bicicletta

Chi è all’inizio della pratica deve valutare con maggior attenzione se sia il caso di acquistare subito un modello considerato top di gamma o se sia meglio optare per una scelta intermedia. Infatti oltre al modello contano anche le capacità atletiche di ogni singolo ciclista, perché anche se la bici è dotata delle ultime tecnologie, non sarà lei da sola a portarti in cima alla montagna nella metà del tempo!

Per quanto riguarda l’aspetto tecnico tieni in considerazione il peso ma valuta anche il rapporto fra la la leggerezza e l’aumento dei costi. Se non devi scegliere una bici per agonismo, forse non vale la pena spendere centinaia di euro più per cento grammi in meno di peso.

Dato che le parti della bicicletta da corsa possono essere sempre sostituite e modificate nel tempo, investi soprattutto nel telaio e nelle ruote: in futuro comunque potrai sostituire le altri componenti in maniera che il mezzo diventi più performante e aderente alle tue necessità.

Oltre a valutare insieme al rivenditore l’altezza ideale per te, dovrai scegliere anche il telaio migliore ed in particolare i materiali utilizzati sono:

  • l’acciaio, una delle soluzioni più economiche che ha il vantaggio di resistere ai danni e durare più a lungo nel tempo, a fronte di una maggiore pesantezza.
  • L’alluminio è leggermente più costoso ma leggero, risulta più rigido rispetto all’acciaio e meno resistente, tant’è che spesso la garanzia su questi modelli è di cinque anni.
  • I telai in carbonio sono costituiti da fibre di carbonio e resine ma i prezzi dipendono dalla qualità di queste materie prime e dal fatto che si tratti di una lavorazione monoscocca oppure di tubi assemblati in un secondo momento. In questo caso avremo una maggiore leggerezza rispetto ai precedenti ma un costo decisamente più alto nonchè una maggiore sensibilità agli urti.
  • La soluzione più costosa ma più performante in assoluto è il titanio che garantisce la massima leggerezza, resistenza e durata nel corso degli anni. Tuttavia  questo materiale non ha raggiunto una diffusione paragonabile ai tre materiali che abbiamo elencato in precedenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *