Home » Calcio » I numeri di Cristiano Ronaldo, dagli esordi fino al suo arrivo in Italia

I numeri di Cristiano Ronaldo, dagli esordi fino al suo arrivo in Italia

Contenuto dell'articolo

Il 2018 è certo un anno da ricordare per il calcio italiano soprattutto grazie all’arrivo di Cristiano Ronaldo nel nostro campionato. Le sue vittorie, i palloni d’oro, tutte le cifre che girano intorno ai suoi ingaggi e agli sponsor, rendono questo giocatore un uomo da record, a 360°.

Si tratta infatti dell’unico giocatore capace di vincere nel medesimo anno sia la Champions League che gli Europei che il Pallone d’oro e il mondiale per club. CR7 ha salutato il Real Madrid per passare alla Juventus e considerando il contratto quadriennale e l’età del giocatore potrebbe trattarsi della sua ultima tappa sportiva, per coronare una carriera paragonabile solo a pochi altri grandi nomi.

Cristiano Ronaldo arriva in Italia: che curriculum!

Il portoghese nasce nel 1985 e in carriera ha vinto praticamente tutto. Nel giro di 12 mesi è stato capace di mettere in bacheca il pallone d’oro, il riconoscimento di miglior giocatore dell’anno, la Scarpa d’oro, la targa come miglior giocatore anche secondo la Uefa… Inoltre è l’unico (insieme a Messi) ad aver ricevuto per quattro volte il trofeo della Scarpa d’oro. Con la sua nazionale portoghese di cui indossa la fascia da capitano, Ronaldo ha vinto un campionato europeo nel 2016 e una Confederations Cup l’anno successivo. I suoi incredibili cinque palloni d’oro tra il 2008 e il 2017 sono l’incredibile suggello che non lascia dubbi circa le sue qualità sportive.

Cristiano Ronaldo è stato capace di segnare più di 50 goal a stagione per sei stagioni consecutive dal 2010 al 2015 e anche per quanto riguarda la nazionale si tratta dell’unico ad aver segnato almeno un gol in tutti e quattro gli europei e in quattro mondiali consecutivi. È il calciatore ad aver siglato più marcature in una nazionale europea, ben 85 fino a questo momento… ed inoltre è capocannoniere della Champions League Uefa con 121 gol nonché sette volte vincitore della classifica marcatori tra il 2007 e il 2107 con le squadre del Manchester United e del Real Madrid. Cinque sono le Coppe dei campioni portate a casa di cui una con il Manchester e quattro con il Real. Il suo recente passaggio alla Juventus è caratterizzato da una curiosità trattandosi della squadra contro cui Ronaldo è stato capace di segnare di più, ben 10 gol, durante la competizione della Champions (nonostante la rinomata solidità difensiva dei bianconeri).

CR7 il prossimo obiettivo: trascinare la Juventus fino alla vittoria in Champions League

Già a 12 anni viene notato dai talent scout che lo portano allo Sporting di Lisbona per 12.000 euro: il suo talento lo porta a conquistare nel 2003 la fiducia del Manchester United per una spesa di oltre 12 milioni di sterline. Qui diventa il beniamino indiscusso dei tifosi e la maglia numero sette, il suo numero simbolo, diventa l’oggetto di merchandising più desiderato. Nel 2009 approda al Madrid e nel 2018 raggiunge la serie A italiana. Il suo passaggio è costato ai bianconeri 112 milioni di euro, ma il ricavato dei primi giorni per la vendita delle magliette con il suo nome pare aver già ripagato la maggior parte dell’investimento.

Cristiano Ronaldo non è solo un fenomeno per quanto riguarda lo sport: oltre il suo amore per la famiglia e i figli è un appassionato di auto di lusso. Pare ne possieda almeno una ventina per un valore complessivo che supera i 10 milioni di euro. Il calciatore ha addirittura lanciato un suo brand di abbigliamento con il marchio CR7 ed il suo account Instagram è seguito da oltre 130 milioni di utenti ogni giorno.

Leggi anche

Come diventare un allenatore di calcio: consigli per partire!

Contenuto dell'articolo 1 Come diventare un allenatore di calcio: partire dal basso con umiltà1.1 Le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *