Home » Altri sport » Sport di resistenza: gli integratori più consigliati

Sport di resistenza: gli integratori più consigliati

Contenuto dell'articolo

Gli sport di resistenza o endurance si riconoscono dal fatto che l’attività sportiva è prolungate nel tempo e consuma costantemente nutrienti ed energie in proporzione alla durata della prestazione o dell’allenamento svolto. Questi sport pur essendo differenti a seconda della disciplina sono accomunati da alcuni aspetti fondamentali tra cui la durata, il dispendio energetico, la fatica, il consumo aumentato di ossigeno. Ne sono quindi un esempio il ciclismo, lo sci, il nuoto, il crossfit, il triathlon, la maratona, il canottaggio e tutte le nuove discipline come le competizioni Ironman.

Durante l’esecuzione di questo genere di attività fisica il nostro corpo spinto al massimo delle sue potenzialità innesca dal punto di vista biochimico delle reazioni di ossidazione a partire dai grassi e dagli zuccheri che abbiamo introdotto con l’alimentazione, al fine di attivare il cosiddetto metabolismo aerobico.

Sport di resistenza e metabolismo aerobico: i prodotti per garantire la performance

Per fare in modo che il rendimento rimanga adeguato e costante nel tempo, gli atleti di questi sport hanno bisogno di assumere la giusta quantità di carboidrati prima, durante e al termine della prestazione fisica.

I carboidrati ad esempio sono utilizzati come fonte energetica e in relazione alla loro struttura che può essere semplice o complessa, è determinata la loro velocità di assorbimento. Tra i carboidrati sono suggeriti in particolare le maltodestrine che provengono dal glucosio e gli amidi che sono carboidrati complessi derivati a loro volta da polimeri di amilosio e amilopectina (composti da monomeri di glucosio).

Dai carboidrati alle proteine: sport di resistenza e supplementi naturali

Alcune formule a base di carboidrati sono dedicate agli sforzi fisici più intensi e prolungati nel tempo che determinino un affaticamento dal punto di vista muscolare e una carenza delle riserve di glicogeno nelle fibre. i carboidrati presenti in questo genere di supplemento naturale sono metabolizzati per migliorare le contrazioni e ripristinare il normale funzionamento della muscolatura dopo l’esercizio fisico. Si tratta quindi in questo caso specifico di miscele adatte al post allenamento, da assumere in un quantitativo di 4 g per ogni kilogrammo di peso corporeo entro le quattro ore dal termine dell’esercizio fisico intenso o prolungato ed entro le sei ore successive.

Oltre all’energia, chi pratica sport di resistenza conosce l’importanza dell’idratazione e dell’equilibrio idrosalino, due aspetti che sono correlati all’assunzione di integratori di liquidi e sali minerali. Si consiglia di assumere tali prodotti durante la prestazione ma anche nel resto della giornata dedicata all’allenamento o alla cara. Le bevande isotoniche servono a conservare ottimi livelli di performance durante le prestazioni di resistenza aumentando l’assorbimento dell’acqua. Anche gli integratori con potassio e magnesio sono ideali per integrare alcune delle molecole fondamentali per l’equilibrio elettrolitico e per la normale funzionalità muscolare.

Per quanto riguarda il recupero si consiglia di integrare nei soggetti adulti prodotti a base di proteine per incentivare la riparazione della muscolatura e favorirne la crescita, aminoacidi singoli, senza dimenticare i derivati aminoacidici come carnosina, carnitina e beta alanina.

Leggi anche

Come realizzare una palestra in casa: idee per tutte le tasche

Contenuto dell'articolo 1 Come realizzare una palestra in casa a costo quasi zero1.1 Attività di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *