Home » Tennis » Scarpe da tennis: come scegliere il giusto modello
scarpe tennis: consigli per la scelta

Scarpe da tennis: come scegliere il giusto modello

Contenuto dell'articolo

I giocatori più esperti sanno sicuramente quanto può essere importante la scelta delle giuste scarpe da tennis e grazie alla loro esperienza riescono ad individuare qual è il modello adatto a loro; in questo articolo cercheremo di dare alcuni consigli utili per aiutare i principianti (o chi ha ancora dei dubbi sull’argomento) per quanto riguarda la scelta delle scarpe da tennis.

Nel tennis sono richieste agilità e coordinazione di gambe e corpo: offrire ai piedi il massimo comfort è quindi assolutamente necessario e la scelta della giusta scarpa permetterà anche di ridurre lo stress fisico e, di conseguenza, il rischio di incappare in qualche infortunio.

I fattori da considerare

Prima di procedere all’acquisto delle scarpe da tennis, è giusto considerare alcuni fattori per poter decidere il modello perfetto per le nostre esigenze:

  • numero e comodità del piede
  • superficie di gioco
  • protezione e sicurezza.

Il tennis viene praticato su campi di diverse superfici (terra battuta, cemento, erba e sintetico) e, visto che al momento non esiste una calzatura che possa essere considerata “universale”, a ciascuna di esse corrisponde una specifica tipologia di scarpa.

Scarpe da tennis per campi in terra battutai fattori da considerare nella scelta delle giuste scarpe da tennis

Per giocare ed allenarsi su questo tipo di superficie, la scelta deve indirizzarsi sui modelli con la cosiddetta suola a spina di pesce. Questo genere di calzatura consente al piede un perfetto scivolamento, preservando tendini e articolazioni, e presenta degli ottimi vantaggi per l’aderenza al terreno, soprattutto in fase di frenata.

Scarpe da tennis per cemento

Per le superfici in cemento, i tennisti possono optare per scarpe con suole molto resistenti e non completamente lisce: non ci sono particolari indicazioni, dato che non si corre il rischio di rovinare il terreno (come invece può accadere nei campi in terra battuta) o di scivolare troppo (come nei campi in erba), ma meglio scegliere scarpe con un buon grado di elasticità ed ammortizzazione.

Scarpe da tennis per campi in erba

Su questo tipo di superficie la pallina acquista maggior velocità ad ogni rimbalzo: servono scarpe in grado di assecondare ogni singolo movimento, quindi devono garantire una buona aderenza (l’erba tende ad essere molto scivolosa, sia per il deterioramento che per l’eventuale presenza di rugiada), una tomaia flessibile e una suola piatta. La superficie di gioco è più morbida rispetto alle altre, quindi la resistenza delle suole ha un’importanza relativamente minore.

Protezione e sicurezza

Le scarpe da tennis devono risultare abbastanza morbide e devono essere dotate dei giusti rinforzi laterali e anteriori, in modo che il piede sia adeguatamente protetto in tutte le sue sollecitazioni. Bisogna assicurarsi anche che la parte posteriore delle scarpe da tennis difenda nel modo corretto il tendine calcaneale, in modo da scongiurare fastidiose tendinopatie.

Quanto durano le scarpe da tennis?

Davvero difficile dare un’indicazione precisa sulla durata delle scarpe da tennis, ma si può fare una previsione sommaria basandoci in termini delle ore di gioco (a differenza delle scarpe per la corsa, la cui durata può essere definita in distanza percorsa): in linea di massima dopo circa 150 ore di gioco sarà necessario procedere all’acquisto di un nuovo paio di scarpe da tennis.

Leggi anche

Come diventare un arbitro di tennis

Come diventare arbitro di tennis

Contenuto dell'articolo 1 Come diventare arbitro di tennis1.1 Differenza tra arbitro e giudice arbitro1.2 Cosa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *